"/>

Le procedure di sovraindebitamento

Cosa sono e quali accorgimenti è bene prendere in considerazione
di Federico Baroni

Secondo dati dell’Osservatorio Banca d’Italia, in Piemonte l’8,2% della popolazione non è in grado di pagare con regolarità i propri debiti: si stima che circa 160.000 famiglie siano interessate da tale grave problematica.

Le ragioni possono essere molte: perdita dell’occupazione, eventi straordinari, incapacità di controllare le proprie spese, necessità di assistere familiari in difficoltà, ludopatie, altre dipendenze.

In questo contesto il governo Monti promulga la legge 3/2012, c.d. “salva suicidi”, grazie alla quale i sovraindebitati civili, a rischio emarginazione, rientrano nel tessuto economico, contribuendo alla ricchezza del Paese.

A determinate condizioni, infatti, è possibile proporre ai propri creditori pagamenti parziali e dilazionati nel tempo, cancellando definitivamente la differenza.

Il sacrificio richiesto ai creditori è così equamente distribuito tra tutti loro ed il debitore può salvaguardare, almeno in parte, i propri beni.

A seconda dei soggetti che richiedono di aderirvi, la normativa prevede differenti rimedi, che tendono tutti al raggiungimento del medesimo obiettivo.

L’autorità giudiziaria vigila sul corretto rispetto, da parte dei richiedenti, dei principi di legge, per scongiurare abusi ed un ricorso indiscriminato alla normativa.

Spesso, però, i sovraindebitati, a causa di scarsa cultura tecnica, rischiano inconsapevolmente di rivolgersi a consulenti non competenti ma privi di scrupoli, con il non dichiarato scopo di approfittare dello stato di palese difficoltà di chi chiede la loro assistenza.

E’ opportuno pertanto che chi si trovi in situazioni di difficoltà ed intenda uscirne, si rivolga ad individui qualificati, regolarmente iscritti in albi tenuti presso Ordini professionali, quali sono, tipicamente, i dottori commercialisti, che effettueranno un’attenta disamina della situazione e proporranno la soluzione più opportuna tra quelle previste per legge, attraverso una consulenza ed assistenza mirate.

Altri articoli dal nostro blog

La scelta del tipo di società

Le società di persone

La finanza comportamentale

Approccio alternativo alla teoria finanziaria efficiente

Los Angeles

Uno sguardo sui network USA

COS srl

sede legale:
c.so Tassoni 16 - 10143 Torino (TO)

sede operativa:
via da Montefeltro 2 - 10134 Torino (TO)

p.iva 11665600018

Social