Ecco dei buoni motivi per avere un consulente finanziario.
di Davide Marino

Devi essere milionario/a per avere un consulente finanziario?

 

NO, questo è il più classico dei luoghi comuni. Il Consulente Finanziario è un professionista esperto di finanza e dei connessi aspetti giuridici e fiscali, con particolare riferimento alla materia dei servizi d’investimento e alle operazioni di gestione capitali di aziende, istituzioni o privati (Asset Management).

 

La consulenza finanziaria è un’attività basata sulla valutazione delle esigenze del cliente e sulla capacità di assisterlo professionalmente nella gestione del patrimonio così come nell’elaborazione di strategie d’investimento coerenti con gli obiettivi predeterminati, nel rispetto dei vincoli di rischio, costi e appropriatezza e/o adeguatezza.

 

Attraverso un rapporto diretto e personalizzato con persone e imprese, il consulente suggerisce soluzioni finanziarie, assicurative e bancarie, in modo indipendente o in collaborazione professionale con Istituti finanziari e Banche d’investimento, Banche d’Affari, Società di Intermediazione Mobiliare (SIM) o Società di Gestione del Risparmio (SGR).

 

La consulenza VALE, la non-consulenza COSTA.

Rivolgendoti ad un consulente abilitato eviti i classici errori del fai da te che in ambito finanziario possono significare ingenti perdite di capitale.

 

Hai notato quanti sportelli bancari stanno chiudendo? Quando ci sei andato/a l’ultima volta? Attese sempre più lunghe e personalizzazione del servizio pari a zero! Questo perché ormai tutta l’operatività si è spostata on-line e in filiale non ci va più nessuno. Avere un consulente personale, disponibile in orari più vicini alle tue esigenze, è il servizio bancario del futuro.

 

Il consulente finanziario può aiutarti a gestire e/o creare i risparmi, valorizzare il tuo TFR e parlare di pensione integrativa.